Lancio del riso fra tradizione e lanci alternativi

Lancio del riso un’antica tradizione ora vietata talvolta.

lancio del riso fuori dalla chiesa

baci fortunati

L’usanza del lancio del riso sugli sposi ha origine dalla tradizione cinese: un’antica leggenda narra che il Genio Buono, alla vista dei contadini colpiti da una grave carestia, sia stato mosso a pietà e abbia chiesto loro di irrigare i campi con l’acqua del fiume in cui egli disperse i propri denti. L’acqua trasformò i denti in semi, da cui germogliarono migliaia di piante di riso, che sfamarono l’intera popolazione. Il riso da allora divenne simbolo di abbondanza e prosperità e lanciarlo sugli sposi equivale ad augurare loro un futuro di felicità e soddisfazioni. C’è anche chi sostiene, invece, che l’usanza del lancio del riso abbia origini Romane. Si dice, infatti, che per tradizione nell’Antica Roma si lanciasse del grano sugli sposi (sempre come augurio di fertilità). Il “cambio di cereali” è avvenuto nel momento in cui il riso è diventato più reperibile del grano (avere del riso in casa è semplice…reperire del grano potrebbe essere un problema). Ma questa seconda ipotesi riguardo alla tradizione del lancio del riso sugli sposi è meno certa rispetto alla prima.

Al giorno d’oggi per quanto riguarda questo tradizionale momento ci sono diversi elementi di novità. Per esempio il riso è sempre più spesso colorato e non più bianco e semplice, e viene distribuito agli invitati, fuori dalla chiesa in appositi contenitori (coni, borsette, sacchettini portariso) acquistati, o addirittura creati a mano dalla sposa stessa. Per coloro che non amano particolarmente il riso, esso può essere rimpiazzato dal lancio di coriandoli o di petali di fiori (rigorosamente coloratissimi).
In alcune nazioni come Inghilterra e America, ma anche in alcune chiese il lancio del riso è stato vietato perchè fa male agli uccelli che muoiono perchè non riescono a digerirlo, ovviamente questo non vale per tutti gli uccelli, ma solo per alcuni tipi e perchè lasciato sulle scale può essere fonte di disastrose cadute.

Per chi fa un matrimonio autunnale un’idea alternativa sono le foglie con i loro bei colori rossi, gialli, arancioni e brumate.

In alcuni paesi è vietato il lancio di oggetti e quindi usano delle campane per augurare felicità agli sposi. Una coppia di Huston ha lanciato scaglie di cocco motivando così la scelta: è abbastanza asciutto da non macchiare i vestiti, non fa male agli uccelli, puoi mangiartelo anche tu e viene bene in foto.

Parla alla tua mente

*